Sting & Shaggy 44/876 Tour

di Cristina Tassinari

Pubblico in delirio ieri sera a Cattolica per il super concerto di Sting, leader dei Police e il rapper giamaicano Shaggy.

Continua a leggere

Al McKay’s Earth Wind & Fire Experience

di Cristina Tassinari

Emozioni alle stelle nella serata di martedì 24 luglio, una vera e propria “esperienza” quella che Al McKay ci ha fatto provare con i suoi Earth Wind & Fire.

Continua a leggere

Quincy Jones, The Dude

di Cristina Tassinari

Un “Grand Opening” sul serio quello di venerdi 13 luglio 2018 per la 45^ edizione di Umbria Jazz. Il festival ha voluto celebrare l’85° anniversario di Quincy Jones, una vera e propria leggenda vivente. 

Continua a leggere

Santana Divination Tournée

di Cristina Tassinari

Un pubblico di diciottenni presenti al concerto di Carlos Santana il 1 luglio a Cattolica ma anche di coloro che 18 anni li avevano nel 1969, quando  Carlos si esibì al Festival di Woodstock, inutile dire che solo un grande come lui della musica internazionale poteva riuscirci.

Continua a leggere

Thank God It’s Friday

Thank God It’s Friday, in italiano Grazie a Dio è venerdì, è un film diretto da Robert Klane, prodotto da Motown e Casablanca per Columbia Pictures ed interpretato, tra i tanti, da Jeff Goldblum, Debra Winger, Donna Summer, Paul Jabara e tutto il gruppo dei Commodores.

Continua a leggere

Ridillo f/ Ronnie Jones – Live at the Blue Note Milano

Blue Note Milano è un jazz club che fa parte dello stesso network del prestigioso Blue Note, situato nel Greenwich Village di New York. Blue Note è anche la storica etichetta discografica riconosciuta come “the finest in jazz since 1939”.

Continua a leggere

Santa Esmeralda – Don’t let me be misunderstood

L’arrivo di questo disco sul mercato italiano, parliamo del 1977, è stato con largo anticipo rispetto a quello degli Stati Uniti, allora patria indiscussa della disco music. La pubblicazione di Don’t let me be misunderstood è avvenuta inizialmente in Francia dove Leroy Gomez si era stabilito da tempo; il mercato europeo è stato quindi il primo a conoscere i Santa Esmeralda grazie alla distribuzione della casa discografica Philips. La prima stampa del disco è stata curata da Fauves Puma, un’etichetta indipendente di cui erano proprietari Nicolas Skorsky e Jean Manuel de Scarano, produttori dell’album.    Continua a leggere

The Ritchie Family – African Queens

Dopo il Brasile e le Notti Arabe sono arrivate le Regine Africane.

Le Ritchie Family, che devono il nome al produttore Richie Rome, arrrangiatore e conduttore d’orchestra di Philadelphia, pubblicano nel 1977, per l’etichetta discografica Marlin, il loro quarto album in studio intitolato African Queens. L’album è successivo, rispettivamente, a Brasil (1975) Arabian Nights (1976) e Life is music (1977).

Continua a leggere

Trammps

Trammps – The Trammps III

Anche se intitolato III (numeri romani) è il quinto album in studio dei Trammps – The Trammps III su Atlantic Records, mitica formazione di Philadelphia. In effetti è il terzo album dei Trammps se consideriamo la casa discografica che lo ha pubblicato, la Atlantic di New York, che ha acquisito il gruppo dopo due album realizzati rispettivamente con Golden Fleece e Buddah Records e dopo i primi due album targati Atlantic Records, “That’s where the happy people go” e “Disco Inferno”.

Continua a leggere