DJ Marilù Corradi

di Max De Giovanni

Il fascino e lo charme della consolle italiana attraverso i decenni; Marilù Corradi. Milano, Roma, Sardegna …le consolle piu’ prestigiose della nightlife più esclusiva. Marilù purtroppo non è tra i dj di cui parlo nel mio libro ” Disco Selector. Professione dj, la storia”, ma solo perché viveva in Kenia e non la rintracciai. Con questa intervista rimedio almeno in parte.

Continua a leggere

DJ Claudio Casalini

di Max De Giovanni

Claudio Casalini: dj e produttore, ha avuto fino a 5 negozi di dischi. Ha suonato nei più prestigiosi locali della capitale, per poi girare l’Italia e “mettere il suo timbro” in alcuni locali prestigiosi, che ha caratterizzato con le sue scelte musicali. Ha intrapreso ora una nuova avventura: ricerca, riscopre e ristampa vecchie chicche dimenticate del panorama italiano, dandole nuova linfa.

Continua a leggere

Sterling St. Jacques

di Max De Giovanni

Sterling St Jacques, l’uomo dagli occhi blu.

Tante le leggende: nato in Brasile, no Jamaicano…Sterling Colter è nato nello stato dello Utah nel 1948. Appena maggiorenne si trasferì a San Francisco, dove lavorò come go go boy nei whiskey a go go. In città viveva e lavorava Raymond St Jacques, attore e produttore: i due si incontrarono e le loro strade si incrociarono a lungo.

Continua a leggere

DJ Tom Savarese

di Max De Giovanni

Tom Savarese nel 1976 e 1977 fu eletto DJ dell’anno dalle riviste specializzate statunitensi. 

Nell’agosto 1978 sbarcò in Italia per un contratto di sei settimane a La Pineta di Milano Marittima: ci sono tante leggende metropolitane che accompagnano questa storia. Questa è la mia intervista al manager italiano che lo portò i nel nostro paese, Romano Laghi, patron del locale.

Continua a leggere

DJ Robi Bonardi

Per i tanti DJ che negli anni ’70 erano membri dell’Associazione Italiana Disc Jockey, Robi Bonardi era un punto di riferimento; i suoi consigli musicali dalle pagine di Dee Jay Special, il bollettino dell’Associazione, erano una guida sicura per il successo in discoteca.
Roberto Bonardi, tra i fondatori dell’Associazione Italiana Disc Jockey sotto la presidenza onoraria di Renzo Arbore, è anche programmista, regista, autore, critico, direttore artistico e creativo.

Continua a leggere