Disco Jazz

Quando la disco tirava… il jazz non stava a guardare.

Con questa ironica introduzione vogliamo parlarvi di come l’industria musicale del jazz ha “sfruttato” molto intelligentemente quella legata alle discoteche, alla disco-music o meglio al funk.

Quasi tutte le più note etichette discografiche specializzate nel jazz hanno caldamente consigliato ai propri artisti di includere nei loro album un brano particolarmente ballabile, da realizzare addirittura in versione disco-mix 12 inch.

CTI, Blue Note, Columbia, Arista, Polydor, Warner Bros, LRC, Tappan Zee, Prestige… tutte queste grandi etichette avevano grandi nomi del jazz da far conoscere ed apprezzare anche al vasto pubblico delle discoteche. Ecco che allora i migliori tastieristi, chitarristi, bassisti, trombettisti e batteristi jazz hanno reso appetibile per il popolo della disco almeno un brano del loro vasto repertorio. Il genere jazz-funk è da sempre molto apprezzato soprattutto nel Regno Unito dove sono frequenti club interamente dedicati al genere (ad esempio il Ronnie Scott).

D’altra parte Sonny Rollins diceva: “Il jazz è il tipo di musica che può assorbire molte cose ed essere ancora jazz”.

 

Abbiamo compilato una speciale playlist di musica per il dance floor ad alta contaminazione jazzy.

Andate ad ascoltarvele… rimarrete stupefatti.

Stanley Clarke – Just a feeling

Joe Thomas – Plato’s retreat

Lonnie Smith – Funk reaction

Herbie Hancock – You bet your love

George Benson – Love X love

George Duke – I want you for myself

Joe Sample – There are many steps along the way

Roy Ayers – Running away

Weather Report – River people

Brecker Brothers – Don’t stop the music

Deodato – Whistle bump

Donald Byrd – You and music

Miroslav Vitous – New York City

Lonnie Liston Smith – Space princess

Patrice Rushen – Let there be funk

Bobbi Humphrey – Home-made jam

Ramsey Lewis – Sun goddess

Wilbert Longmire – Black is the color

Harvey Mason – Groovin’ you

Dizzy Gillespie & Lalo Schifrin – Unicorn

(Nelle foto: il particolare di una copertina molto jazzy… è un disco di Faith Hope & Charity, opera di Ernie Barnes e il logo di alcune etichette storiche).