Last Summer Dance

di Cristina Tassinari

Quando il progetto Disco Diva nacque non avevo solo l’intento di creare un festival della disco music per gli appassionati della musica disco, bensì qualcosa di molto più grande, ossia formare una  vera e propria community della disco, fissando inevitabilmente il quartier generale a Gabicce Mare.

Scelta obbligata poiché questa splendida località in provincia di Pesaro e Urbino, al confine con la Romagna, è sempre stata considerata una capitale della cultura Disco e del clubbing italiano, grazie anche all’apertura negli anni ’70, da parte del visionario Giancarlo Tirotti, di quella che sarebbe divenuta una delle discoteche più belle ed importanti d’Italia, la Baia degli Angeli.

Nella prima edizione 2015 di Disco Diva lo stesso Giancarlo Tirotti ha ricevuto il Disco Diva Award e due anni dopo nell’edizione 2017 del festival, lo stesso Tirotti ha consegnato il prestigioso riconoscimento ai suoi “ragazzi”, i DJ protagonisti della seconda stagione della Baia, quella successiva ai DJ statunitensi Bob Day e Tom Sison. Il 10 settembre 1977 nella cabina-ascensore salgono Daniele Baldelli e Claudio “Mozart” Rispoli.

 

 

 

 

 

La Baia degli Angeli visse poi  un’altra stagione prima della definitiva chiusura con i DJ Mozart e Rubens.

Disco Diva ha sempre avuto come focus la storicità della Baia degli Angeli, che anche l’attuale Baia Imperiale celebra con 2 eventi all’anno, quello di giugno, parte integrante di Disco Diva, organizzato da Daniele Baldelli, il Remember Baia degli Angeli, e quello di settembre per salutare l’estate, il Summer Goodbye organizzato da Tiziano Ciarabellini e Mauro Zaccari, due assidui frequentatori della Baia che non hanno mai dimenticato la splendida musica di quegli anni.

 

 

 

 

 

 

Lo staff di Disco Diva era presente alla 13a edizione del Summer Goodbye che quest’anno, cadeva esattamente nello stesso giorno di 39 anni fa, quando si svolse il primissimo Summer Goodbye, l’8 settembre 1979.

Foto: Paolo Fava

 

 

 

 

 

 

 

In consolle i DJ dell’epoca Mozart e Rubens insieme a Gigi Della Villa; quest’anno anche un pre-serata soulful con DJ Crosby.

 

Mozart ha come sempre scatenato il dance floor con il suo trascinante funky sound, mentre Rubens ha addolcito l’aria con una selezione più soul; Gigi Della Villa ha riproposto anche alcuni classici della Baia di Bob & Tom.

Foto: Paolo Fava

 

 

 

E’ stata anche quest’anno una bellissima occasione per salutare l’estate danzando sulle note della musica dance più bella.